La consegna è garantita entro fine anno per gli ordini completati entro le ore 22.00 del 19 dicembre.

I RIMEDI PER L’ACNE: VERITÀ O FALSI MITI?

Convivere con l’acne non è semplice: pur di stare meglio potresti cedere alla tentazione di credere a cure miracolose o a rimedi per l’acne fai da te. Questi però si rivelano spesso inefficaci. Scopri cosa non fare per gestire l’acne.

Skin care routine a prova di acne

La routine con cui ogni giorno ti prendi cura della pelle rappresenta un vero gesto di benessere. Molto spesso però rimedi “miracolosi” per l’acne si rivelano inefficaci. Ecco alcuni falsi miti da sfatare:

  • “Lavare spesso la pelle farà sparire l’acne!” Non è vero: lavare il viso ripetutamente non farà sparire i brufoli o le cicatrici, al contrario la pelle potrebbe rispondere con un peggioramento della situazione. Detergi il viso due volte al giorno, con un detergente delicato e senza profumo: l’acne non andrà via magicamente, ma rimuoverai il sudore e il sebo favorendone il riequilibrio.
  • “Il make-up fa aumentare l’acne!” Quest’affermazione non è (sempre) vera. Se utilizzi prodotti cosmetici adatti alla pelle a tendenza acneica gli inestetismi non aumenteranno. Per scegliere i prodotti di make-up specifici controlla l’etichetta: deve riportare le indicazioni non ostruisce i pori, oil-free o non comedogenico.

I trattamenti anti-acne non fanno miracoli

Non credere a frasi come: “Con questo prodotto l’acne sparirà in una notte”.

I rimedi per l’acne richiedono tempo per funzionare: almeno 6 settimane per generare risultati. Non demordere: è importante non interromperli e non cambiare spesso i prodotti utilizzati. Trattando l’acne da subito e per il periodo necessario, con un trattamento specifico e seguendo i consigli di uno specialista, potrai prevenire il formarsi di cicatrici o segni permanenti.

Le abitudini quotidiane influenzano l'acne?

Solo i trattamenti specifici possono aiutare a sconfiggere l’acne, ma alcuni accorgimenti quotidiani possono dare sollievo e supportare l’azione dei farmaci.

  • Cambia le lenzuola almeno una volta la settimana: sulle federe dei cuscini e sulla biancheria da letto possono depositarsi cellule morte e batteri, che potrebbero intasare i pori della pelle.
  • Non condividere pennelli o applicatori per il make-up: l’accumulo di sporco, sebo e batteri di altre persone può aumentare l’ostruzione dei pori e l’irritazione.
  • Per fare la barba utilizza il rasoio elettrico: è meno irritante rispetto alla rasatura a mano.

A cosa invece non devi credere?

  • “Prendere il sole farà sparire l’acne”: no! L’abbronzatura può dissimulare i segni, ma l’acne rimane. Anzi, la pelle a tendenza acneica è più predisposta a iper-pigmentazione e quindi è importante utilizzare una protezione solare adatta.
  • “Non fare alcun tipo di trattamento: una volta che non sarai più adolescente l’acne passerà da sola”. L’acne non si manifesta solo durante l’adolescenza: può permanere fino all’età adulta o anche manifestarsi per la prima volta dopo i 25 anni. Si parla in questo caso di acne tardiva ed è importante scegliere i rimedi adatti. 

Combattere l’acne non è semplice, ma non cedere ai falsi rimedi: in ogni caso è sempre necessario seguire le indicazioni del dermatologo e del farmacista.